Barra di navigazione

What’s New?
Come possiamo sapere che Gesù Cristo è veramente risorto dai morti?


Impressione artistica di Gesù risorto dalla morte Il più potente segno in assoluto che Gesù è quello che pretende di essere, cioè il Figlio di Dio, è la sua resurrezione dalla morte (Romani 1:4). È una questione dalle implicazioni enormi. Accadde realmente? Il racconto della Resurrezione è la grande eccezione alla "solita fine deprimente della vita umana"?

Molti oggi considerano la Resurrezione uno degli eventi più certi e meglio attestati di tutta la storia. Si è tenuto recentemente un dibattito critico sulla questione: "Gesù risorse dalla morte?" tra il filosofo ateo di fama mondiale, Dr. Anthony Flew, e lo studioso del Nuovo Testamento e credente cristiano, Dr. Gary Habermas. Il verdetto fu affidato al giudizio di un gruppo di cinque filosofi delle più importanti università. Quale fu la loro conclusione? Quattro voti a favore di Habermas. Nessuno per Flew. E un pareggio. [1] Si stimava che Flew si fosse rifugiato in sotterfugi filosofici e che avesse evitato di affrontare i fatti storici, ben documentati, citati dal dott. Habermas.

DODICI FATTI STORICI LARGAMENTE RICONOSCIUTI

Tra questi fatti (così come li ha elencati Habermas) sono i seguenti: [2]

Impressione artistica del corpo di Gesù che si prepara al seppellimento
This article is also available in English: How do we know that Jesus Christ really rose from the dead? English Answer
  1. Gesù morì in conseguenza dei tormenti della crocifissione.

  2. Gesù fu seppellito.

  3. A motivo della morte di Gesù, i suoi discepoli perdettero ogni speranza.

  4. Molti studiosi ritengono che la tomba di Gesù fosse ritrovata vuota solo pochi giorni più tardi.

  5. Allora i discepoli fecero realmente delle esperienze che credettero essere veramente esperieneze di Gesù risorto.

  6. I discepoli furono trasformati da dubbiosi che avevano paura di essere identificati con Gesù, in coraggiosi annunciatori della Sua morte e resurrezione, e furono perfino pronti a morire per questa loro convinzione.

  7. La resurrezione era al centro del loro messaggio.

  8. La resurrezione fu proclamata a Gerusalemme, dov'era la tomba vuota. Come risultato…

  9. …la chiesa nacque e aumentò di numero…

  10. …celebrando la Domenica come giorno principale per le sue riunioni di culto.

  11. Giacomo, il fratello scettico di Gesù, si convertì come risultato della Resurrezione.

  12. Paolo, il grande persecutore del cristianesimo, si convertì in conseguenza della Resurrezione.

Questo evento del primo secolo ebbe tali conseguenze che i suoi effetti sono stati descritti come "un cerchio di onde sempre più ampio" create dall'impatto di "un masso gettato nello stagno della storia" [3]. In uno dei più strani paradossi della storia, un messaggio centrato sulla persona di un “delinquente” morto (1 Corinzi 1:23) arrivò ad essere proclamato come una “buona notizia”. Altrettanto straordinaria fu la misura della trasformazione dell'intero Impero Romano in seguito a questa proclamazione. L'impeto per la diffusione di tale messaggio era data dalla convinzione che lo stesso Gesù che era stato crocifisso, ora era di nuovo in vita. Questi fatti sono riconosciuti anche dagli scettici ben informati. [4]

Certo, la storia della Resurrezione ha sempre avuto, sin dai primi tempi, i suoi critici. A partire dal racconto delle guardie della tomba in Matteo 28:11seg, fino al giorno d'oggi, si è sempre tentato di trovare un'altra spiegazione della Resurrezione. Ma ogni nuovo tentativo risulta più perverso dei precedenti, [5] e comunque manca di tenere conto di tutti i fatti indiscutibili del caso.

Consideriamo ora…

SEI OBIEZIONI DEGLI SCETTICI fra quelle più spesso sollevate dai critici della resurrezione di Cristo…

  1. La resurrezione di Cristo è un mito, non un fatto storico.

  2. I racconti della Resurrezione sono pieni di contraddizioni.

  3. I miracoli non sono possibili.

  4. La salma fu trafugata.

  5. Gesù era solo svenuto e poi si è ripreso dalle ferite.

  6. I testimoni furono vittime di allucinazioni.



RIFERIMENTI E NOTE

  1. Gary R. Habermas e Anthony G.N. Flew, Did Jesus Rise From the Dead?—the entire transcript, a cura di Terry L. Miethe (San Francisco: Harper & Row, 1987), pag. XIII e seg. [torna]

  2. Ibid. pagg. 19-20. [torna]

  3. Karl Barth, The Word of God and the Word of Man (Harper, 1957), p. 63. [torna]

  4. Will Durant, The Story of Civilization, Vol. III (Simon and Schuster, 1972), pag. 553seg. [torna]

  5. John Shelby Spong propone che Pietro si sia sentito così male per la morte di Gesù da fantasticare che fosse tornato in vita. [John Shelby Spong, Resurrection: Myth or Reality? (San Francisco: Harper San Francisco, 1994), pag. 255.]
    Il dr. Cavin della U.C. Irvine argomenta che Gesù ebbe un fratello gemello ignoto, il quale lanciò l'inganno della resurrezione. [R.G. Cavin in William Craig vs. Robert Greg Cavin. Dead or Alive? A Debate on the Resurrection of Jesus. (California: Simon Greenleaf University, 1995).]
    Barbara Thiering propone che i Vangeli siano scritti in un “codice segreto” che lei è riuscita a capire attraverso la lettura dei Rotoli del Mar Morto. La sua teoria bizzarra afferma che Gesù fosse narcotizzato e crocifisso vicino al Mar Morto, e tuttavia è sopravvissuto; che abbia sposato Maria Maddalena, poi un'altra donna, e sia morto di vecchiaia. Notate le assurde improbabilità in tutto questo: l'intera chiesa primitiva si sarebbe ingannata completamente, mentre invece la Thiering, 20 secoli dopo, riesce a indovinare la verità. [Barbara Thiering, Jesus The Man: A New Interpretation From the Dead Sea Scrolls (New York: Doubleday, 1992).]
    C.S. Lewis smentisce simili tesi assurde nel suo libro Scusi, qual è il suo Dio? (Edizioni GBU, Roma, 2. ediz. 1980; titolo originale Mere Christianity) [torna]

Tradotto da Geoffrey Allen
Autore: Rev. Gary W. Jensen, M.Div. Editore: Paul S. Taylor, Films for Christ. Presentato da Films for Christ.
Copyright © 1998, tutti i diritti riservati, con le eccezioni elencate nella pagina “Usage and Copyright” che offre agli utenti di ChristianAnswers.Net ampie concessioni per l'uso pratico di questa pagina a casa, nella testimonianza personale, nelle chiese e nelle scuole.

Films for Christ

ChristianAnswers.Net/italian
Christian Answers Network
PO Box 1167
Marysville WA 98270-1167


ChristianAnswers.Net
CAN Home
Shortcuts
Christian Answers Network HOMEPAGE e ARCHIVIO
Go to index page